Seychelles

Cliché o non cliché, le Seychelles sono quanto di più vicino al paradiso terrestre! Una volta che avrete camminato su queste spiagge di sabbia bianca finissima e avrete nuotato in queste acque cristalline, non potrete davvero più fare a meno di immaginarvi il paradiso esattamente in questo modo!

Composto da ben 115 isole di corallo e di granito, di cui solo 36 abitate, l’Arcipelago delle Seychelles giace placidamente in mezzo all’Oceano Indiano, lontano centinaia di chilometri dalla terraferma africana. Le Seychelles sono una destinazione dove spiagge di sabbia bianca pura come la neve, schiumose acque turchesi, sotto le quali si estendono coloratissime barriere coralline, e calette solitarie in cui rifugiarsi vi aspettano per vivere letteralmente un’esperienza alla Robinson Crusoe in compagnia solo di uccelli, tartarughe e del rilassante rumore del mare!

Queste rinomatissime isole rappresentano un rifugio naturale ed incontaminato dove sarete circondati da distese bianche, maestose scogliere di roccia granitica, giungle di palme e da acque dalle mille sfumature di blu piene di vivaci creature marine.

Le isole si dividono principalmente in due tipi a seconda della loro geologia: le isole di granito e le isole di corallo. Il primo grande gruppo è formato da quarantatré isole che costituiscono le uniche formate da granito situate nell’Oceano Indiano. Esse vantano una fitta vegetazione lussureggiante di carattere tropicale. L’altro gruppo, composto dalle isole restanti, è invece di origine corallina e punteggia una vasta area dell’Oceano in direzione sud-ovest. Queste, nonostante affiorino solo pochi metri dal livello del mare, sono ricoperte da una ricca flora, resa così generosa grazie all’azione di abbondanti quantità di guano che fungono da potente fertilizzante.

L’Arcipelago delle Isole Seychelles, sparpagliato su 400.000 km2 di Oceano Indiano, qualche grado sotto alla linea dell’Equatore, rappresenta la meta ideale di una fuga per chi vuole godersi spettacoli naturali unici lontani dalle destinazioni invase dal turismo di massa e rilassarsi in un’intimità davvero esclusiva. Con spiagge finissime e solitarie calette, circondate da imponenti rocce di granito scolpite dal mare, le Seychelles sono la destinazione perfetta per una vacanza da sogno da fare almeno una volta nella vita o forse, anche più di una!

Infatti, dopo essersi guadagnate inizialmente una reputazione come destinazione altamente esclusiva quanto costosa, negli ultimi anni sono stati moltissimi i piccoli alberghi di proprietà di abitanti locali, hotel di 2 e 3 stelle e case private che hanno aperto le loro porte sulle varie isole. Ciò ha reso possibile anche a persone meno facoltose di soggiornare in questi veri e propri paradisi. Ovviamente, se non dovete badare a spese e siete alla ricerca di trattamenti extralusso, stile ricercato e privacy totale su alcune delle spiagge più belle del mondo allora le Seychelles fanno sicuramente al caso vostro!

Dalla frenetica Mahé alle spiagge deserte di Denis, dai resort su isole private all’incontaminato Santuario di Aldabra, ogni isola dell’Arcipelago è in grado di offrire qualcosa di assolutamente unico ed indimenticabile. Da vedere almeno una volta nella vita!

Incredibilmente, nonostante gli alberghi di lusso che sono stati costruiti e che sono alla base dello sviluppo delle Seychelles come meta turistica, sull’Arcipelago si trovano alcuni degli habitat tropicali meglio conservati al mondo. Originariamente, queste isole erano un enorme frammento di granito attaccato alla costa ovest dell’India che, per qualche evento naturale, probabilmente un’eruzione vulcanica o un impatto di meteorite, si staccò dal continente asiatico iniziando ad andare alla deriva. Nel corso del tempo da quel singolo frammento si formarono le meravigliose isole che oggi possiamo visitare a ben 1700 km dall’Africa.

Conosciute anche come le Galapagos dell’Oceano Indiano, la maggior parte delle isole non è mai stata abitata. Tante furono usate dai pirati come nascondigli e, per questo motivo, ospitano ancora oggi importanti piante endemiche e animali rari tra cui le bellissime sterne bianche, il famoso pappagallo nero, le maestose tartarughe giganti e il Coco de Mar, una volta ritenuto il frutto dell’albero della Conoscenza. I visitatori potranno così godere di paesaggi molto simili a quelli che si sono trovati davanti agli occhi, ormai secoli fa, i primi esploratori.

Le tre isole più popolari, e popolate, delle Seychelles sono Mahé, Praslin e La Digue, isole di granito che ospitano il 98% della popolazione totale. Queste isole, insieme ad altre 38, sono raggruppate a nord-est nella zona conosciuta anche come Inner Islands, essendo le più “vicine”. Le più famose sono Denis Island, Bird Island, l’Isola di Silhouette e North Island. Altri gruppi più “lontani”, a sud-ovest, sono formati invece dalle restanti settantaquattro isole coralline e vengono chiamate Outer Islands. Tra queste ricordiamo le Isole Amirantes, il Gruppo delle Alphonse, il Gruppo Farquhar e il Gruppo Aldabra, per la maggior parte isole private e accessibili solo via mare.

Mahé, la più grande e frenetica tra tutte le isole, conserva ancora baie nascoste accessibili solo in barca o a piedi. Insieme a Praslin e a La Digue attrae la maggior parte dei visitatori. I turisti più avventurieri invece, potranno scegliere di soggiornare su isole più lontane, come Fregate o Bird Island e godersi spiagge isolate e il contatto con una natura davvero selvaggia.

Queste isole sono particolarmente rinomate come destinazione per il birdwatching e per gli amanti della natura grazie alla loro abbondante fauna selvatica. L’isolamento, a cui questi territori sono stati costretti per la loro posizione, ha portato all’evoluzione di molte specie uniche sia nel mondo animale che in quello vegetale. Alcuni esempi sono il famoso Coco de Mar, il famoso pappagallo nero, molte varietà uniche di orchidee, le tartarughe giganti, i gechi, i camaleonti e il pipistrello della frutta.

Ma non tutto ruota intorno alla natura alle Seychelles. Infatti, queste isole sono un autentico punto di incrocio tra culture: i suoi abitanti discendono da immigrati provenienti dall’Africa, dall’Asia e dall’Europa che hanno portato con loro le proprie tradizioni e i propri usi e costumi. Questo mix davvero colorato è particolarmente piacevole all’ora di sedersi a tavola grazie all’ottima fusione delle diverse tradizioni gastronomiche che hanno contribuito alla nascita dell’esotica cucina creola.

Su queste isole tutto concorre a creare un’atmosfera letteralmente da sogno: vi ritroverete su un paradiso tropicale completamente circondati dalla natura incontaminata ma senza dover rinunciare a nessun comfort!

Scopri cosa fare alle Seychelles