Specialità gastronomiche

SPECIALITA’ GASTRONOMICHE

Rispecchiando la grande varietà delle popolazioni presenti sulle Isole Seychelles, la cucina Creola si caratterizza per l’influenza di tradizioni culinarie africane, indiane, cinesi e francesi di cui le peculiarità principali sono sicuramente le accurate miscele di spezie e il loro uso abbondante.

Tra queste ricordiamo soprattutto quelle a base di peperoncino, latte di cocco e frutti dell’albero del pane. In nessun luogo come alle Seychelles si è ottenuta una così gustosa armonia tra tradizioni così lontane: la delicatezza della cucina francese, l’esoticità dei piatti indiani e i sapori speziati dell’oriente si sono fusi creando piatti davvero unici.

Ad esempio, le banane, la manioca (yuka), le patate dolci, la vaniglia, l’aglio e lo zenzero furono introdotti dall’Africa orientale mentre i mercanti cinesi che si stabilirono sulle isole introdussero altri sapori come il maiale al curry e la zuppa di granchio gigante con patate dolci e citronella.

L’ampia scelta di combinazioni piccanti, dolci, saporite e speziate rendono la cucina delle Seychelles un’attrazione in sé data la sua singolarità. Altra caratteristica molto importante che contribuisce a questo primato è l’uso di prodotti sempre freschi e coltivati localmente, date le difficoltà di importare alimenti e prodotti da altri paesi.

Quasi tutti i pasti includono il riso o i frutti dell’albero del pane che sono usati come piatto principale a base di carboidrati. Il pesce cotto alla griglia e il polpo bagnato con una salsa di peperoncino tritato, zenzero e aglio sono i piatti nazionali preferiti dagli abitanti di queste isole insieme a una varietà di deliziosi curry preparati con molta cura con latte di cocco e chatini a base di frutta locale come papaya e mele golden.

Quest’ultimo è un condimento crudo, speziato e piccante, a base di vari tipi di frutta e verdura tritate. Esistono poi dieci varietà di chilly, ognuna con un sapore diverso e adatto solamente a particolari pietanze. Altri alimenti base della cucina creola sono le noci di cocco e i frutti dell’albero del pane. Inoltre, il latte di cocco e il succo della palma vengono usati in molte ricette.

Alcuni ristoranti offrono anche cibo indiano, cinese e italiano oltre ai principali piatti internazionali, generalmente sempre con una tendenza per i piatti a base di pesce e molluschi.

Pesce

Come facilmente intuibile, i piatti a base di pesce sono nettamente predominanti nella cucina creola insieme al riso, altro alimento base nazionale. I pesci più comuni sono barracuda, squalo, polpo, ricciola, calamaro, cernia e dentice.

Questi vengono serviti in tantissimi modi: arrosto, alla griglia, fritti, conditi con il curry o crudi, spesso accompagnati da chatini o verdure cotte come zucca, mango verde e melanzane o in alternativa con vinaigrette. Bistecche di tonno, cotte alla griglia con aglio e burro servite poi con la tipica salsa creola, sono abbastanza comuni.

Carne

La carne di manzo e di agnello deve essere necessariamente importata dall’estero per cui viene offerta raramente. Polli e maiali sono invece allevati sulle isole ma non è molto comune. Perciò nei menu si trova spesso carne di tartaruga.

Zuppe

La cucina creola vanta anche ottime zuppe tra cui la famosa “soupe de tectec” a base di piccoli molluschi bianchi raccolti direttamente sulla spiaggia e cotti con pomodoro, aglio e zenzero che creano così questa squisita zuppa.

Piatti tipici

E’ bene avvertire il turista di alcuni piatti che potrebbero risultare piuttosto singolari! Tra cui:

Rousettes

Si tratta di pipistrelli della frutta che possono essere preparati in diversi modi. Il sapore è simile alla carne di cervo ma possono risultare piuttosto impegnativi da mangiare a causa dei tanti piccoli ossicini da evitare.

Chatini requin (o Shark chutney)

Piatto a base di squalo. La carne viene bollita, passata e poi cotta con il “bilimbi”, il cetriolo amaro, e il succo di limone. Successivamente, vengono aggiunti cipolla fritta, curcumina, sale e pepe. Di solito è servita con lenticchie, papaya verde tagliata e riso.

Ladob

è un piatto che può essere mangiato sia nella variante salata che nella variante dolce. Come dessert è fatto con patate dolci e banane verdi mature e, occasionalmente, frutti dell’albero del pane e manioca. Il preparato è bollito nel latto di cocco e dopo vengono aggiunti noce moscata, zucchero e vaniglia. Il risultato è un dolce molto cremoso e soffice. La versione salata invece è cotta allo stesso modo di quella dolce ma viene aggiunto sale e pesce, mentre non si aggiunge la vaniglia.

Seychelles beef

Si intende generalmente carne di tartaruga.

Salsa creola

Salsa composta da pomodori, cipolle, peperone verde e peperoncino di Cayenna.

Carotte Bananas

è il classico spuntino di metà mattinata o di metà pomeriggio. Consiste in banane avvolte in foglie di palma di banana con miele e vaniglia lasciate ad asciugare. Molto dolce e gustoso, ricorda la forma di una carota da cui prende il nome.

Uova di uccelli

Durante la stagione della deposizione delle uova, è molto comune trovare nei menù diverse varietà di uova di uccelli servite sode o come omelette.

Bevande

Per quanto riguarda le bevande, una grande varietà di vini, liquori e alcolici è reperibile sull’Arcipelago. Alcune bevande tipiche sono:

  • birra chiara Seybrew;
  • birra locale Ekyu;
  • vino di palma (a base di linfa delle palme da cocco);
  • Coco D’Amour (liquore a base di cocco);
  • Bacca (bevanda alcolica a base di canna da zucchero e consumata soprattutto per occasioni speciali);
  • rum Dark Takamaka

Scopri cosa fare alle Seychelles